I Giorni della Meraviglia

L’Avvento è il tempo che precede e prepara il Natale, ovvero ”l’Attesa”. Nei riti cristiani occidentali “l’Attesa” segna l’inizio del nuovo anno liturgico e viene celebrata nel mondo con tradizioni belle, uniche e affascinanti.

Anche nella Terra dei Castelli, “l’Attesa” è un momento particolare, caratteristico, carico di una atmosfera unica accompagnata da luci, caldi colori che illuminano le vie, le piazze del capoluogo, dei borghi e delle frazioni.

Questa terra ricca di storia e tradizione offre anche in questo caratteristico periodo dell’anno un’esperienza intrigante, in cui le antiche usanze si mescolano con la modernità per creare un incantesimo natalizio da ricordare.

Grazie al lavoro delle Pro Loco e il contributo prezioso delle associazioni ma anche di singoli cittadini, sono diverse le proposte e le iniziative dedicate ai ragazzi e a tutte le persone che trascorreranno il periodo natalizio nel Comune di Attimis.

Un interessante programma di appuntamenti dal 10 dicembre al 7 gennaio, un “cartellone” costruito per promuovere la tradizione di una tra le feste più sentite dell’anno.

In una atmosfera carica di significato la Natività è al centro di tutte le iniziative. il presepe rappresenta per tante persone un momento di festa e condivisione, una tradizione sentita e partecipata, che da sempre unisce le famiglie già nelle fasi del suo allestimento. La Natività è simbolo di tenerezza, di speranza: piccola o grande, semplice o elaborata è un elemento della nostra cultura millenaria e si manifesta anche con il linguaggio dell’arte espressa in forma semplice e con metodologie e tecniche diverse, ma soprattutto è un segno di fede.

Ecco che allora, nei paesi della Terra dei Castelli vengono realizzate alcune delle scene più rappresentative che riproducono la nascita. Presepi piccoli e Natività monumentali, presepi tradizionali e altri più innovativi, realizzati con materiali poveri oppure creati con altri più preziosi con tante ore di lavorazione alle spalle.

Creatività. abilità e manualità rendono uniche le Natività che si possono ammirare sul piccolo Borgo di Porzus, create grazie alla passione e alla preziosa arte di alcuni scultori locali del legno. Tra i presepi del suggestivo borgo, accanto a una delle “scene” presepiali, le abili mani degli artigiani della pietra hanno riprodotto fedelmente i muri di pietra o terrazzamenti che un tempo erano necessari nei paesi montani per rendere coltivabili i terreni e che rappresentano una fetta di storia, una delle tipicità dei borghi montani.

Nel capoluogo, lungo le vie vengono riproposte le “Sacre Famiglie” tutte a cielo aperto, una tradizione e che si rinnova nel tempo, denominata:

 “Attimis il Paese nel Presepe”.  Una iniziativa che si allarga nelle frazioni di Racchiuso e Forame e nei borghi limitrofi. Sono ben visibili allestimenti a grandezza naturale, quelli dipinti su legno e tessuto, dai più classici ai più originali, posizionati nei posti più iconici. Sempre nel capoluogo viene indetto un concorso dedicato ai bambini con lo scopo di continuare e di incentivare nelle famiglie la tradizione del presepe.

La magia del presepe prende forma e ogni anno si realizza anche nella frazione di Subit. Lavorate in modo artigianale dalla passione e da mani ispirate, le Natività vengono adagiate tra la piazza e le viuzze del paese sotto l’attento e vigile sguardo di “robuste” sentinelle: le montagne circostanti, creando di fatto un paesaggio da cartolina.

Vieni ad Attimis! Scopri la tradizione presepiale